E’ solo una storia d’Amore

E’ solo una storia d’Amore

2 Ottobre, 2019 0 Di mircodilernia

Il week-end a Brunico è stato un ritaglio di tempo strappato al tempo stesso, un pezzo di noi perso da alcuni mesi tra le pieghe del mio lavoro e della nostra routine. Negli ultimi mesi ho trascurato questo blog fino quasi a dimenticarmene, mi sono lasciato trasportare dagli eventi, dalla foga, dalla smania che solo un lavoratore indipendente può provare. E questa foga ha travolto anche te.

Ho trascurato alcune delle cose che più amo e mi fanno sentire vivo a beneficio di qualcosa di temporaneo e sempre più insoddisfacente. Che sia diventato matto? Probabilmente si. Come potrei affermare il contrario dopotutto.

“Io viaggio non per andare da qualche parte, ma per andare. Viaggio per viaggiare. La gran cosa è muoversi, sentire più acutamente il prurito della nostra vita, scendere da questo letto di piume della civiltà e sentirsi sotto i piedi il granito del globo.”

Il Lago di Braies, le tre cime, le cascate di Riva, tutti splendidi contorni alle nostre mani che si stringono mentre camminiamo fino a formare un unico pugno.

Durante queste giornate di festa mi sono ritrovato, ho dimenticato le incombenze e le scadenze che fino a qualche giorno prima occupavano buona parte dei miei pensieri, ho fatto spazio alla natura. Ah sì, la natura fresca e incontaminata del trentino. Quanto è favolosa. Delizia sul palato e velluto sulle rose del campo. Tra le sue braccia mi sono sentito di nuovo amato e sono riuscito ad amare di nuovo. Ho amato la vita, quella vissuta appieno senza riserve, priva di paura per il futuro, libera dalle preoccupazioni e dalle ansietà. L’amore per il presente. Un’amore scomparso, nessuno ama più il presente, siamo una generazione troppo impegnata a ricordare il passato o a progettare il nostro futuro per accorgerci del presente sfuggevole. La consapevolezza che ogni secondo è un istante che non tornerà più ci deve spingere verso una convinzione sempre più pressante, ognuno di noi ha il diritto e l’obbligo d’assaporarlo fino in fondo. Sprechiamo un’infinità di tempo a progettare un futuro che potrebbe non arrivare mai. Ma quant’è importante vivere la vita come quello che è, un bene limitato, forse l’unico bene di cui nessuno può modificarne la quantità.

Il tempo è questo, un fiume in continuo movimento, inarrestabile nel suo flusso, intenso nella potenza, troppo fluido per poterlo afferrare e trattenere con noi per più di quell’istante in cui respiriamo e tutto finisce.

La vita è adesso, qui tra le pieghe dei nostri vestiti accartocciati dal vento, scossi dalle nostre mani desiderose. Andiamo, sempre più lontano, fino in capo al mondo. Lì saremo solamente io e te, stretti nel calore d’un abbraccio, vivendo ogni istante alimentati dal nostro amore. Mi sento come drogato, non riesco a fare a meno di te, voglio scrivere di te, raccontare il nostro amore ovunque esso ci porterà. Il mondo è un posto bellissimo, ma condiviso con te diventa meraviglioso.

Arrabbiamoci, viaggiamo, giochiamo, corriamo, mangiamo, ridiamo, amiamo, ma ti prego, facciamolo insieme.