Provenza 2018 – Giorno 4 (Valensole – Manosque)

Ed eccoci qui al terzo giorno di quest’avventura, vi avevo raccontato che ieri avevamo avuto un quasi incidente nelle campagne francesi, siete curiosi di sapere com’è andata a finire?

Premetto che il nostro tour odierno, leggermente lento, è dettato soprattutto dal meteo inclemente, e dagli acquazzoni che sono previsti durante tutta la giornata. Prima di partire facciamo tappa nell’unico meccanico della zona, fortunatamente proprio attaccato all’appartamento di Arnauld! Sarebbe stato troppo semplice trovare un meccanico in grado sia di riparare le macchine e sia di parlare inglese, cosi’ Google translate alla mano, gli spiego la situazione. con molta gentilezza e disponibilità tira giù dal ponte la macchina che stava sistemando e iniziamo a perlustrare il sotto della Mini! Clamorosamente il nostro piccolo grande carro armato non si è fatto nulla! Sembra che l’acqua che perdeva ieri fosse solamente acqua proveniente dall’impianto dell’aria condizionata. L’acqua sembra che fuoriuscisse a causa di uno spurgo dovuto alla botta presa durante la nostra scampagnata nei campi! Quindi pericolo scampato, possiamo rimetterci in viaggio.

Valensole

Valensole, la sede dei migliori, e maggiori, campi di lavanda della Provenza dista solamente poco più d’un ora da Menerbes. La strada scorre via veloce, anche se il tempo non proprio dei più propizi non ci permette di godere appieno del paesaggio. A pochi km dalla cittadina incontriamo una giovane coppia che fa l’autostop, decisamente esaltati all’idea di poter avere una conversazione con dei ragazzi, più o meno della nostra età e stranieri, decidiamo di fermarci e dargli uno strappo! Purtroppo, e non capisco come sia possibile, in Francia non sono in molti a parlare Inglese, e non mi sto riferendo solamente alla popolazione più anziana, il mio stupore comprende quella parte di popolazione che lavora coi turisti e non parla inglese, quella parte di popolazione giovane, che dovrebbe viaggiare, scoprire il mondo, e invece non conosce l’inglese, mi meraviglia questa situazione perché la sensazione che si ha mentre si visita la Francia è proprio quella per cui il conoscere l’inglese, non sia un motivo di vanto ma quasi di vergogna, come a voler sottolineare quanto solo il francese, a parer loro, dovrebbe essere la magna lingua in tutto il mondo! Con uno sforzo notevole noi tiriamo fuori tutto quel po’ di francese rimastoci dalle scuole medie, mia moglie devo ammettere che se la cava molto meglio di me, e cercare di intavolare comunque una conversazione. Capiamo che sono arrivati dal nord della Francia e hanno la macchina in panne, cosi’ di stanno avventurando nella regione facendo l’autostop!

Arrivati a Valensole percorriamo velocemente le vie centrali e mangiamo un panino in uno dei bar peggiori di tutto il paese, infestato da alcune centinaia di mosche, ma con l’unica persona che incontreremo durante il viaggio capace di parlare italiano! Baguette au jambon e via, sotto il nubifragio diretti verso l’hotel che abbiamo prenotato per questa sera, non abbiamo proprio badato a spese, abbiamo optato per l’Ibis Budget, vi starete chiedendo perché c’è la scritta budget? Ibis ha da qualche anno introdotto questa categoria di hotel per indicare delle strutture un po’ più basic. Nella nostra camera abbiamo il w.c. all’interno di una porcina che ricorda un armadio più che un gabinetto, e la doccia si trova praticamente a ridosso del letto. Ma per un pomeriggio e una notte di sonno direi che va più che bene.

Manosque

Terminato il nostro riposino pomeridiano, e visto che le condizioni meteo sono migliorate, decidiamo di andare a fare un giro per il centro di Manosque. La cittadina ha un centro cittadino circondato da mura costruite durante il medioevo ed ancora in piedi, il centro è anche dotato di 4 porte d’accesso, una per ogni punto cardinale, Il centro è decisamente caratteristico, con diverse piazzette e alcuni bistrot agli angoli a fare da cornice.


Dopo la passeggiata ceniamo e andiamo a riposarci per prepararci al meglio a domani, la giornata infatti prevede un giro a Valensole, una’altra tappa obbligata saranno sicuramente le distese di lavanda a pochi passi dall’hotel, e un bel tuffo nel Verdon prima di ripartire! Potrebbe esserci programma migliore? A domani 😉

Una risposta a "Provenza 2018 – Giorno 4 (Valensole – Manosque)"

Add yours

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: